Era de maggio: Lasorella grida “Vergogna” (non solo) sulla data del voto e si appella a Salvini

Mentre ormai sembra che si voti il 20 gennaio in Basilicata, la Giunta regionale, in uscita e zoppa, vara un pacchetto di nomine nella sanità. Una Vergogna! E si aggiunge la tracotanza di un Governatore inquisito, che pensa di ricandidarsi. La sottoscritta e il movimento, che abbiamo fondato ‘LUCi. LUCANI-insieme’ difendono la necessità di una scelta giusta per la data delle elezioni. Perché no, il 10 Febbraio? PERSONALMENTE, condanno l’arroganza di un potere scadente, al quale bisogna opporre un’alternativa civica all’interno di una coalizione coraggiosa delle forze sane di questa Terra. Contro la Lega, che vuole occupare il Sud. Contro l’ignoranza, che fa danno. Contro il malaffare. Possiamo vincere, se saremo convinti di farcela, per il bene della nostra gente, nel solco della nostra storia”.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: