3.7 C
Rome
domenica, Ottobre 24, 2021

In primo piano

Avete ragione voi

Questo in sintesi il senso delle parole pronunciate in diversi momenti da Mario Draghi in occasione della sessione conclusiva dello #Youth4Climate: Driving Ambition”, al MICO di Milano.

Il Presidente del Consiglio in mattinata ha incontrato prima le tre attiviste ambientali Greta Thunberg, Vanessa Nakate e Martina Comparelli per un colloquio – secondo quanto riferisce l’ufficio stampa di Palazzo Chigi che ha diffuso ben due fotografie relative all’evento -incentrato sull””impegno dell’Italia nella lotta ai cambiamenti climatici e nella riduzione delle emissioni inquinanti, sul piano nazionale, europeo ed internazionale”.

Il presidente Draghi incontra le tre attiviste Greta Thunberg, Vanessa Nakate e Martina Comparelli.

Successivamente il premier italiano ha preso la parola pubblicamente di fronte alla platea del Milano Convention Centre, il più grande centro congressi d’Europa, ma è stato subito interrotto da un gruppo di contestatori che hanno inneggiato “El pueblo unido jamas sera vencido”.

I giovani esigono “una responsabilizzazione” ed hanno ragione a chiedere il cambiamento ha detto nel corso del suo breve intervento introduttivo

“L’attuale andamento” ha sottolineato il premier italiano “ci dice che non stiamo riuscendo a mantenere la nostra promessa di contenere il riscaldamento globale entro 1,5 gradi. La pandemia ed i cambiamenti climatici hanno contribuito a spingere quasi 100 milioni di persone in povertà estrema, portando il totale a 730 milioni. La crisi climatica, la crisi sanitaria e quella alimentare sono strettamente intrecciate. Per affrontare tutte queste crisi, dobbiamo agire più velocemente – molto più velocemente – e con più efficacia”.

Nel frattempo dopo gli interventi del Primo Ministro inglese, Boris Johnson, del Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, del Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani e di quattro giovani partecipanti che hanno esposto i risultati dei lavori (nel Podcast potete ascoltare tutti gli interventi, oppure in video qui), c’è stato il tempo per una replica di Draghi, che anche in maniera molto leggera, ha citato proprio l’attivista incontrata in mattinata, Greta e il suo “bla bla bla” indirizzato alle chiacchiere dei politici mondiali che sul cambiamento climatico non fanno nulla di concreto, sotto lo sguardo divertito dei presenti, in particolare del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Tutti gli interventi in versione Podcast

Latest Posts

spot_img

Social