0.7 C
Rome
mercoledì, Aprile 21, 2021

Aggiornati di recente

Come la commissione UE ha potuto prostrarsi alle case farmaceutiche?

In questi giorni sta facendo il giro dei Social italiani, un video che contiene l’esplicito atto di accusa, formulato sotto forma di domanda, dalla giovane europarlamentare francese Manon Aubry (Sinistra Unitaria Europea) alla presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen.

Il dibattito, nel corso della plenaria, risale al 10 febbraio 2021 e riguarda la strategia messa in campo dall’Europa per contrastare l’epidemia anche con l’acquisto di vaccini. Sotto accusa ci sono i contratti non proprio limpidi, stipulati con le case farmaceutiche.

Oltre alla domanda retorica che da il titolo a questo articolo, nel corso del suo intervento, la deputata ha anche chiesto, tra altre cose, l’istituzione di una commissione di inchiesta.
La registrazione che vi propongo, contiene l’intervento integrale della Aubry con traduzione italiana curata dal servizio di interpretariato del parlamento europeo.

 

Latest Posts

spot_img

In primo piano