Home Europa Finlandia e Svezia hanno presentato le domande di adesione alla NATO

Finlandia e Svezia hanno presentato le domande di adesione alla NATO

0

La Finlandia e la Svezia mercoledì mattina (18 maggio) hanno consegnato simultaneamente le loro lettere ufficiali di richiesta di adesione alla NATO

NATO Secretary General Jens Stoltenberg receives official letters of application to join NATO from Klaus Korhonen (ambassador of Finland accredited to NATO) and Axel Wernhoff (ambassador of Sweden accredited to NATO)

Le lettere sono state trasmesse dall’ambasciatore finlandese presso la NATO Klaus Korhonen e, rispettivamente, dall’ambasciatore svedese presso la NATO Axel Wernhoff, al segretario generale della NATO Jens Stoltenberg presso la sede dell’Alleanza a Bruxelles. Il signor Stoltenberg ha accolto calorosamente le richieste, dicendo “questo è un buon giorno, in un momento critico per la nostra sicurezza”.

“Ogni nazione” ha detto il Segretario Generale della Nato Stoltenberg “ha il diritto di scegliere la propria strada. Entrambi avete fatto la vostra scelta, dopo accurati processi democratici. E accolgo con favore le richieste di Finlandia e Svezia di aderire alla NATO.
Siete i nostri partner più vicini. E la vostra appartenenza alla NATO aumenterebbe la nostra sicurezza condivisa”.

Per Stoltenberg le candidature presentate oggi “sono un passaggio storico. Gli alleati esamineranno ora i prossimi passi verso la NATO. Gli interessi di sicurezza di tutti gli alleati devono essere presi in considerazione. E siamo determinati a lavorare su tutte le questioni e raggiungere rapidamente conclusioni. Negli ultimi giorni abbiamo assistito a numerose dichiarazioni di alleati impegnati nella sicurezza della Finlandia e della Svezia.
La NATO è già vigile nella regione del Mar Baltico e le forze della NATO e degli alleati continueranno ad adattarsi se necessario. Tutti gli alleati concordano sull’importanza dell’allargamento della NATO. Siamo tutti d’accordo sul fatto che dobbiamo stare insieme.
E siamo tutti d’accordo che questo è un momento storico, che dobbiamo cogliere”.

Exit mobile version