Home Politica Giorgia Meloni alla Camera per il Question Time

Giorgia Meloni alla Camera per il Question Time

0

Duro scontro tra la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e la segretaria del Partito Democratico Elly Schlein durante il question time alla Camera

Nel corso del question time alla Camera dei Deputati, la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha risposto all’interrogazione presentata da Elly Schlein, segretaria del Partito Democratico. Meloni ha dichiarato: “C’è un problema: chi ha governato fino ad ora ha reso più poveri i lavoratori italiani e ora questo governo deve fare quello che può per invertire la rotta”. Tuttavia, ha affermato che il salario minimo non è la soluzione, ma serve piuttosto tagliare le tasse.

“Naufragio di Cutro strumentalizzato per fini politici”

La Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni risponde nel corso del Question Time alla Camera, a Riccardo Magi che ha illustrato l’interrogazione proposta dal Gruppo Misto e piùEuropa in merito alla vicenda della segnalazione alle autorità italiane di un’imbarcazione carica di migranti al largo delle coste libiche nella notte tra il 10 e l’11 marzo 2023: “Abbiamo la coscienza a posto” replica la Premier in aula “spero che chi attacca il Governo senza dire una parola sulla mafia degli scafisti possa dire altrettanto”.

https://youtu.be/bLMJfJAMBrw

Meloni ha poi evidenziato le azioni intraprese dal suo governo, tra cui il rinnovo del taglio di due punti del cuneo fiscale e retributivo e l’aggiunta di un ulteriore punto per i redditi più bassi. Questi provvedimenti sono stati definiti come “primi passi” per garantire retribuzioni dignitose ai lavoratori italiani.

Le parole della Presidente del Consiglio non hanno soddisfatto Elly Schlein, che ha replicato: “Signora presidente, le sue risposte non ci soddisfano. Vorrei ricordare che il Pd ha provato nella scorsa legislatura a introdurre il salario minimo, ma lei e i suoi alleati avete votato contro”. Schlein ha quindi attaccato Meloni, sottolineando che ora è al governo e deve dare risposte concrete.

“Non si nasconda dietro un dito. Se fosse bastata la contrattazione collettiva quei tre milioni di lavoratori poveri non li avremmo. Lei sa bene che di quei contratti solo pochi sono firmati da organizzazioni più rappresentative”, ha aggiunto Schlein, concludendo: “È in carica da soli cinque mesi, ma state già andando in direzione opposta e sbagliata”.

https://youtu.be/YhB3nBZuExU

Ascolta in versione audio (Link)

Exit mobile version