Home Europa Il governo italiano punta alle nomine chiave in Europa

Il governo italiano punta alle nomine chiave in Europa

0

Già nelle scorse ore rispondendo ai giornalisti a Lussemburgo, il Vicepremier Antonio Tajani ha dichiarato che l’Italia mira a ottenere un vicepresidente della Commissione europea e un commissario con un portafoglio di peso. “Credo che l’Italia non possa non avere un vice presidente della Commissione europea e non possa non avere un commissario con un portafoglio di peso,” ha affermato Tajani al Consiglio Affari Esteri. Tajani ha anche suggerito la possibile candidatura di Raffaele Fitto, attuale ministro per gli Affari europei e fidato della Premier Giorgia Meloni, per un ruolo di rilievo.

Fitto, tuttavia, per così dire, ha evitato di commentare, concentrandosi invece sul PNRR.

La Premier Giorgia Meloni, intervenendo in Parlamento, ha sottolineato l’importanza di riformare l’UE, riducendo la burocrazia e rispondendo alle indicazioni degli elettori. “Dalle urne è arrivato un messaggio chiaro e non intendiamo farlo cadere nel vuoto,” ha dichiarato alle Camere.

Meloni ha evidenziato la necessità di una politica europea di sicurezza e difesa e di una politica industriale comune, nonché misure per la sburocratizzazione e la gestione dei flussi migratori. Ha criticato alcune politiche del Green Deal e ha annunciato misure contro lo sfruttamento del lavoro agricolo.

Exit mobile version