26.5 C
Rome
sabato, Maggio 21, 2022

In primo piano

Biden in Polonia dopo aver incontrato i rifugiati ucraini: Putin? Un macellaio

Il presidente Joe Biden il segretario di Stato Antony Blinken e il segretario alla Difesa Lloyd Austin hanno incontrato oggi il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba e il ministro della Difesa Oleksii Reznikov per un aggiornamento sulla situazione militare, diplomatica e umanitaria dell’Ucraina.

Il Presidente USA ha aggiornato i ministri sugli sforzi degli Stati Uniti per radunare il mondo a sostegno della lotta dell’Ucraina contro l’aggressione russa, anche attraverso gli incontri del Presidente questa settimana in Belgio, e la significativa assistenza militare e umanitaria che gli Stati Uniti stanno fornendo all’Ucraina.

Hanno discusso di ulteriori sforzi per aiutare l’Ucraina a difendere il proprio territorio e discusso le azioni in corso degli Stati Uniti per ritenere il presidente Putin responsabile della brutale aggressione della Russia, in coordinamento con gli altri alleati e partner, anche attraverso le nuove azioni sanzionatorie annunciate a Bruxelles il 24 marzo.

Ieri Biden, ha avuto anche un Primo incontro, mentre faceva visita all’82esima divisione aviotrasportata americana a Rzeszów in Polonia con il Presidente polacco Duda incentrato sugli sforzi umanitari in favore l’Ucraina.

Oggi invece un bilaterale al Palazzo presidenziale di Varsavia tra la delegazione americana, e quella polacca guidata dal Presidente della Repubblica Andrew Duda.

I due leader, come ha riferito la Casa Bianca “hanno discusso degli sforzi internazionali in corso per imporre potenti sanzioni alla Russia per il suo attacco ingiustificato e non provocato all’Ucraina. Hanno anche discusso del loro impegno comune a continuare a sostenere il governo e il popolo ucraino”.

Dopo aver incontrato i rifugiati in fuga dall’Ucraina accolti in Polonia, il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden visibilmente emozionato dalle storie ascoltate nel campo, ha risposto alle domande dei cronisti presenti.

A chi gli ha chiesto “dopo aver visto cosa Vladimir Putin ha fatto a queste persone cosa pensa?” Il Presidente ha risposto “È un macellaio. Questo è quello che mi fa pensare”.

Biden ha ringraziato Duda e il popolo polacco per aver aperto case e cuori ai vicini bisognosi e ha promesso il continuo sostegno degli Stati Uniti a questi sforzi di assistenza umanitaria. Il Presidente americano ha sottolineato “l’incrollabile impegno degli Stati Uniti nei confronti dell’articolo 5 e della sicurezza di tutti gli alleati della NATO. Inoltre, i leader hanno discusso della solida cooperazione bilaterale in materia di difesa, del sostegno degli Stati Uniti agli sforzi dell’Europa per ridurre la sua dipendenza dall’energia russa e per raggiungere i gli obiettivi climatici e i valori democratici su cui si basano le relazioni transatlantiche”.

Di seguito le parole di Biden nel corso della parte pubblica dell’incontro

Infine il presidente Usa chiede all’Occidente di restare unito per resistere “all’oscurità dell’autocrazia”

Alle sei di sabato pomeriggio, col vento gelido sale sul palco nel cortile del Castello di Varsavia per un discorso emozionato: ricorda le parole di Giovanni Paolo II, il primo Papa polacco e di Madeleine Albright contro la dittatura sovietica

 

Latest Posts

spot_img

Social