3.7 C
Rome
domenica, Ottobre 24, 2021

In primo piano

Lasciare l’Afghanistan, giusta decisione

“Le truppe americane non possono e non devono combattere in una guerra e morire in una guerra che le forze afgane non sono disposte a combattere da sole. Abbiamo speso più di mille miliardi di dollari. Abbiamo addestrato ed equipaggiato una forza militare afgana di circa 300.000 uomini. Incredibilmente ben attrezzata. Una forza di dimensioni maggiori delle forze armate di molti dei nostri alleati della NATO. Abbiamo fornito loro tutti gli strumenti di cui potevano aver bisogno. Abbiamo pagato i loro stipendi, provveduto al mantenimento della loro aeronautica, cosa che i talebani non hanno. I talebani non hanno un’aeronautica. Abbiamo fornito supporto aereo ravvicinato. Abbiamo dato loro ogni possibilità di determinare il proprio futuro. Quello che non potevamo fornire loro era la volontà di lottare per quel futuro”.

Il presidente degli Stati Uniti ha difeso la decisione di ritirare le truppe dall’Afghanistan, ha respinto dunque le critiche piovutegli addosso dopo la presa del potere da parte dei talebani: “I leader politici dell’Afghanistan” ha detto in una ‘conferenza stampa’ senza però accettare domande dai giornalisti “si sono arresi e sono fuggiti dal Paese”.

Biden ha criticato i militari afghani per non aver opposto resistenza “hanno deposto le armi dopo due decenni di addestramento da parte nostra e centinaia di miliardi di dollari spesi in attrezzature e risorse. Se non altro” ha aggiunto “gli sviluppi della scorsa settimana rafforzano l’idea che porre fine al coinvolgimento militare degli Stati Uniti in Afghanistan è stata una giusta decisione”

Latest Posts

spot_img

Social