Home Europa Meloni al Senato: Sostegno a Kiev e lotta all’immigrazione illegale al vertice...

Meloni al Senato: Sostegno a Kiev e lotta all’immigrazione illegale al vertice europeo

0

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni presenta le priorità italiane per il vertice del 23 e 24 marzo, tra cui sostegno all’Ucraina, immigrazione e sicurezza alimentare

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha tenuto un’informativa al Senato in vista del vertice del Consiglio europeo del 23 e 24 marzo. Tra le priorità italiane, Meloni ha sottolineato il sostegno a Kiev, l’invio di armi al popolo di Zelensky e la lotta all’immigrazione illegale.

Meloni ha evidenziato l’importanza di contrastare il traffico di esseri umani, aumentare i rimpatri, collaborare con i paesi di origine e di transito e dedicare risorse adeguate a questi obiettivi. La presidente del Consiglio ha anche richiamato l’attenzione sulla sicurezza alimentare, in particolare sostenendo l’accordo sull’export di grano nel Mar Nero e opponendosi a proposte come il regolamento sulle emissioni di CO2 delle auto e le norme sull’efficientamento energetico degli immobili, ritenute penalizzanti per i cittadini e le imprese italiane.

Nel corso del suo intervento, Meloni ha ribadito che l’invio di armi all’Ucraina non aggrava il peso delle tasse sugli italiani, bensì serve a mantenere la guerra lontana dall’Europa e dall’Italia.

Ascolta l’informativa in Podcast (Link)

La replica della Premier dopo il dibattito in aula

Dopo il dibattito, Giorgia Meloni si è infervorata nel rispondere alla Senatrice Rojc riguardo alle tragedie dei migranti a Cutro e al largo delle coste della Libia. La premier ha sottolineato che la sua coscienza è a posto e ha accusato l’opposizione di utilizzare le morti di povera gente per fare propaganda. Meloni ha poi ribadito che non esistono prove che il governo italiano potesse fare di più, sottolineando che ogni giorno vengono salvate migliaia di persone.

La presidente del Consiglio ha invitato a contenere i toni del dibattito, affermando di essere una madre e di voler affrontare il problema dell’immigrazione con serietà. Ha poi evidenziato come l’Italia sia stata lasciata da sola a fronteggiare un problema che da sola non può affrontare, e come ciò possa vanificare gli sforzi compiuti per ottenere risposte a livello europeo.

Guarda la replica alla senatrice Rojc (TikTok)

@hyperbros #Meloni si infiamma con l’opposizione sul #naufragio di Cutro: ho la coscienza a posto, sono una #madre ♬ suono originale Donato Mola
Exit mobile version