Home Politica Meloni e la “Giornata no”: ironia alla cena con la Stampa Estera

Meloni e la “Giornata no”: ironia alla cena con la Stampa Estera

0

Durante un incontro con i corrispondenti della Stampa Estera, Giorgia Meloni affronta con ironia la recente sconfitta del centrodestra in Sardegna, definendo la giornata particolarmente sfortunata. In un contesto che solitamente prevede toni distesi e amabili, la Presidente scherza sulle sue innate difficoltà a mantenere la leggerezza, accentuate dal contesto post-elettorale e dal periodo di quaresima che le impedisce di cercare conforto nell’alcol.

In occasione della cena, a Giorgia Meloni viene consegnata una targa e il “taccuino del corrispondente”, simboli del riconoscimento del suo ruolo e della sua interazione con la stampa internazionale. L’intervento della Presidente, pervaso da una vena di autoironia, mette in luce la sua capacità di affrontare con spirito anche i momenti meno favorevoli, come la recente battuta d’arresto elettorale. Meloni ammette apertamente di non essere incline alla leggerezza, soprattutto in un periodo caratterizzato da responsabilità governative e da un personale impegno religioso che le preclude vie di fuga consuete.

L’evento si trasforma così in un’occasione per mostrare una faccia diversa della politica, dove l’autoironia e l’umanità emergono anche nei contesti più formali, rivelando un lato più personale dei suoi protagonisti.

Ascolta il podcast audio della serata (Link)

Exit mobile version