Home Politica Giustizia, Conte attacca Salvini: solo slogan contro la Mafia, nei fatti sono...

Giustizia, Conte attacca Salvini: solo slogan contro la Mafia, nei fatti sono su un altro fronte

Le dichiarazioni di Giuseppe Conte all’uscita dalla Camera dei Deputati dopo il Consiglio dei Ministri: “Giornata molto impegnativa. E’ tutto il giorno che lavoriamo, come sapete non è la nostra riforma, ma abbiamo lavorato costruttivamente, il nostro contributo per migliorarla"

0

Le dichiarazioni di Giuseppe Conte all’uscita dalla Camera dei Deputati dopo il Consiglio dei Ministri: “Giornata molto impegnativa. E’ tutto il giorno che lavoriamo, come sapete non è la nostra riforma, ma abbiamo lavorato costruttivamente, il nostro contributo per migliorarla. Avevamo detto che non possiamo transigere sui processi per mafia e terrorismo. E’ un risultato che abbiamo ottenuto. I processi per mafia e terrorismo, non si dissolvono nel nulla”.

“Abbiamo ottenuto anche il riconoscimento di un’altra nostra battaglia un emendamento che rende anche i processi per violenza sessuale aggravata non prescrittibili” aggiunge Conte, prima di sferrare un attacco a Matteo Salvini.

“C’è stata un’altra durissima battaglia. Per quanto riguarda tutti i processi comunque collegati alla mafia. Io purtroppo devo registrare, e lo devo dire pubblicamente, sono davvero rammaricato. C’e stata la durissima opposizione della Lega e questo mi fa pensare, perché quando si tratta di combattere la mafia siamo tutti sullo stesso fronte. Poi invece quando si scende nei fatti concreti gli slogan scappano via evidentemente poi non ci si ritrova sullo stesso fronte”.

“Però” prosegue Conte “abbiamo ottenuto comunque un regime speciale anche per tutti i processi collegati collegati alla mafia. Quindi anche con regime speciale garantiamo che non si estingueranno, non si dissolveranno nel nulla e poi ancora un’altra norma importante anche per tutti i processi ordinari è prevista la possibilità che il giudice, giudicante possa stabilire comunque un’ulteriore proroga di un anno in ragione della complessità del processo quindi direi che è stata una giornata molto impegnativa. Ci eravamo impegnati non a stravolgere un quadro che non poteva essere stravolto ma a migliorarlo. Questo risultato oggettivamente è stato raggiunto”.

Gli chiedono se sente di dire di garantire il voto compatto alla Camera dei Deputati Cinque Stelle o teme delle fuoriuscite dei voti contrari?

“Noi siamo una grande famiglia. Abbiamo discusso tanto illustrerò anche poi esamineremo nei dettagli queste novità e io sono assolutamente fiducioso che nella discussione generale noi raggiungeremo un risultato in modo compatto. Questi miglioramenti non ce li dobbiamo intestare noi come Movimento Cinque Stelle. Questi sono miglioramenti che omaggiano tutte le vittime della mafia. Sono miglioramenti dedicati a chi ogni giorno vive in territori infiltrati dalla mafia subisce soprusi, intimidazioni prevaricazioni da parte dei mafiosi”.

Exit mobile version